Allacciare un paio d’ali alla mia testa

Come cantano i Negramaro…lasciare i miei dubbi tutti ad una finestra…stasera farò così…

Sono a casa, tranquilla e tecnologica più che mai…chatto con la tizi su msn mentre ascolto musica dall’ipod di mio fratello, sdraiata in pigiama sul mio comodo divano con di fronte il nostro maxi tv lcd.

Eh sì, stasera me la sono presa x riposare e dedicarmi al dolce far nulla…niente mondanità per me anche perchè domani, che è la Vigilia di Natale, sicuramente andremo da qualche parte.

Che belle serate che ho appena vissuto…ogni volta che torno qui sono così felice di rivedere gente e posti così conosciuti e banali ma così nuovi e sorprendenti allo stesso momento e torno a casa che non voglio dormire…voglio subito svegliarmi per vivere un’altra bella giornata…

Sarà la vicinanza dei miei cari, l’affetto della mia Tizi o la sicurezza che mi dona questa città così a misura d’uomo ma io qui sto benissimo ed ogni volta che torno va solo meglio. Ho paura che un giorno non vorrò più andare, nonostante ci sia qualcosa, qualcuno lì che mi dovrebbe allettare non poco…

E per oggi direi che posso continuare ad ascoltaremusicamentreguardotvechattosumessenger (tutto sul mio fantastico divano mentre a casa mia tutti dormono e posso godere di una calma assoluta).

Amo tutto ciò…

 

 

 

Allacciare un paio d’ali alla mia testaultima modifica: 2007-12-24T00:35:00+01:00da pollyemma
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Allacciare un paio d’ali alla mia testa

  1. ..molte cose non sono poi cosi folli..ciò che dici della funzionalità di msn..vero e stravero!..e poi la tua confusione illogica..molto può dipendere da cosa ci si aspetta dall altro..essendo delle persone precise,razionali e sentimentali,ci immaginiamo sempre il massimo dal prossimo..o cmq una persona che pensa,agisce,parla e ama come noi!..fin quando nella vita poi ci si rende conto che siamo esseri differenti l’uno dall altro e perdiamo l’equilibrio,la stabilità e le nostre prospettive,tale che tutto sembra campato in aria e dal modo indicativo iniziamo a considerare il condizionale e il congiuntivo!..tutto cio che puo sembrare simile o uguale ha mille sfaccettature che lo rendono diverso o addirittura opposto per alcuni versi..e si sà,i poli opposti si attraggono e la matematica non è un opinione!..si cerca solo di trovare quei punti d’incontro che ti permettono di giungere ad un giusto compromesso per poi creare e costruire insieme!!ce la faremo?..la tua tizi

I commenti sono chiusi.